Senza troppe pretese e premesse

Anno 3391.

Il mondo è un incubo nero di sofferenza e devastazione. Esistono tre super-nazioni (i germani, gli asiatici e gli americani), in competizione per le poche risorse a disposizione dopo che dozzine di guerre nucleari hanno devastato gran parte del mondo, rendendolo inabitabile. I ghiacci si sono sciolti più di venti volte a causa delle citate guerre nucleari; come risultato, ogni centimetro di terra non montuosa del pianeta è ridotto ad acquitrino, e non può essere coltivato. Senza contare che le radiazioni nucleari hanno contaminato praticamente qualsiasi cosa. Le grandi città appartengono a un passato remoto. Il novanta percento della popolazione mondiale (che aveva raggiunto la massima crescita 2000 anni prima) è morto annientato dalle esplosioni nucleari e per la fame conseguente agli inverni nucleari.

Le tre nazioni rimanenti sono bloccate in un eterno tentativo di annientarsi a vicenda da ormai quasi 1500 anni. La pace sembra impossibile. Ogni volta che si sigla un cessate il fuoco si trova un pretesto per attaccare a sorpresa l’altro utilizzando anche le armi nucleari, vietate definitivamente nel 2467 (anno d’inizio della quinta glaciazione corrispondente alla caduta dell’Impero di Britannia) dalla Confederazione Planetaria. Le rivendicazioni territoriali sull’Antartide (a seguito delle iniziative estrattive dei ricchi giacimenti di carbone, ferro e manganese) furono il pretesto per lo scoppio della prima guerra neo-genetica. Nel 2206 le tredici colonie marziane furono abbandonate a causa degli effetti collaterali del programma di terraformazione di Marte e solo seicento anni dopo gli ultimi popoli liberi per sfuggire alla Guerra Infinita (così è chiamata la guerra che imperversa da oltre 1500 anni sulla Terra) installarono sul pianeta una nuova colonia, Nuova Arcadia; oggi sopravvivono a stento, ormai sull’orlo del collasso.

La pace sulla Terra sarà possibile solo quando ne rimarrà uno solo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: