ricorsi

C’è una terra che tace

e non è terra tua

L’aratro è passato, le sementi piantate ed ora si aspettano i frutti che tardano ad arrivare quest’anno. la gramigna e il papavero infestano la coltivazione. Un piccolo problema cui potremmo trovare diverse soluzioni, più o meno invasive, ma che resta un dato di fatto; come è un dato di fatto che nella rete delle reti quello che immettiamo poi apparterrà a tutti, senza mantenerne il controllo, in una sorta d’espropriazione in favore di una collettività virtuale non ben definita. E questo si fa, in piena consapevolezza, certo è che quello che accadrà successivamente non è dei più appaganti. In questo limbo che collega l’autore dell’opera e i visualizzatori che l’apprezzano, lavorano, come parassiti intestinali, soggetti dalla dubbia intelligenza, privi di spirito e d’iniziativa, spinti dal valore economico che tale transazione potrebbe fruttare, che si rendono disponibili a stuprare l’opera fino a non poterla più riconoscere, quel che basta, affinché l’autore possa lui stesso dubitare della sua provenienza. Si appalta e sub appalta ad altri quello che si vorrebbe fare proprio, si forniscono precise indicazione per un futuro disconoscimento, impedire ai nuovi visualizzatori d’associare la paternità dell’opera stessa. All’autore non rimanere che ricorrere a quello che sa fare meglio, mettere in moto nella propria testa quei processi logici che permetteranno la nascita di una nuova opera in una continua evoluzione di se stessi, perché è sul proprio nome e sulla propria testa che si gioca e sperimenta continuamente il proprio lavoro.

Questa è l’esistenza di chi cammina sempre su filo – tra vita e realtà – consapevole che un giorno cadrà e in quella pozza di piscio e sangue avrà la forza di rialzarsi. Chi vuol capire, capisca, agli altri si lascia il compito di copiare.

La foto è gentilmente concessa dall’amico Enrico Paravanifotografofalegname a Civitavecchia

Annunci

Un Commento

  1. Cropani, il rispetto assoluto dei credits è la base del lavoro scientifico. Ha fatto bene a rimarcarlo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: